Home Cultura Milano apre le porte al Salone del Mobile 2022

Milano apre le porte al Salone del Mobile 2022

Milano Notizie – È stato tagliato ieri il nastro che ha dato inizio al Salone del Mobile di Milano. La manifestazione, giunta alla sua 60ª edizione, ospitata nei padiglioni della Fiera di Rho, è iniziata il 7 giugno e si concluderà domenica 12 giugno. Un grande ritorno in presenza per la fiera internazionale del design, dopo i due anni di fermo a causa della pandemia da Covid-19: nel 2020, infatti, così come migliaia di altri eventi, non si è tenuta, mentre nel 2021 è stata organizzata un’edizione ridotta.

Alla presenza del primo cittadino di Milano Giuseppe Sala, del Presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, del Ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti e della Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia Elena Bonetti, hanno partecipato alla giornata inaugurale una lunghissima coda di visitatori.

I numeri del Salone del Mobile

Fin dalle prime ore del mattino, agli ingressi della fiera attendevano di poter entrare migliaia di persone desiderose di conoscere le ultime creazioni e le nuove tendenze nel campo dell’arredamento proposte dai circa 2.200 espositori provenienti da tutto il mondo.

Anche per l’edizione 2022 è previsto il FuoriSalone, con i suoi circa 800 eventi a tema design tra mostre, talk, installazioni, letture, aperture straordinarie, presentazioni per addetti ai lavori, studenti e appassionati, sparsi nei principali distretti del design a Milano (5 Vie, Brera, Loreto, Porta Venezia, San Babila, Tortona, Ventura Lambrate).

Numeri positivi anche per la ripresa del settore turistico e alberghiero: soprattutto nei quartieri in cui si terranno gli eventi, infatti, si è già registrato un boom di prenotazioni nella settimana del design nelle strutture alberghiere, come evidenziato dal Presidente dell’Associazione Albergatori Milano Maurizio Naro. Quasi tutte le stanze sono sold out, nonostante i prezzi di pernottamento saliti alle stelle.

Nei 20 padiglioni della Fiera di Rho, estesi per 200 mila metri quadrati di superficie, hanno allestito le loro esposizioni artigiani del Made in Italy e internazionali, e più della metà del polo fieristico è stato dedicato ai 1.100 espositori del Salone Internazionale del Mobile, del Salone Internazionale del Complemento d’Arredo e del Workplace3.0. Settori a loro volta suddivisi in base allo stile delle loro creazioni, ossia Classico, Design e xLux.

82 stand sono stati destinati alle esposizioni di EuroCucina, mentre oltre 10.000 mq li occupano i 39 espositori della sezione FTK – Technology For the Kitchen, settore che vanta il 51% delle aziende estere.

Un quarto degli espositori di questa 60ª edizione proviene dagli altri stati europei, ma non mancano le rappresentanze dei produttori degli Stati Uniti, del Giappone e del Brasile.

salone-del-mobile-2022

Salone del Mobile: innovazione e sostenibilità al servizio del design

Un ritorno in grande all’insegna del design, dell’innovazione e della sostenibilità per il Salone del Mobile di Milano: l’attesa manifestazione è un evento molto speciale non solo per la città di Milano, ma anche per l’intera regione che accoglie la Design Week. A dirlo è stato lo stesso sindaco Sala alla cerimonia di inaugurazione, fiero del fatto che il Salone del Mobile rappresenti una vetrina per Milano, un’occasione per portare gente di tutto il mondo a Milano e portare Milano nel mondo.

Importanti anche le parole del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, nel suo messaggio inviato alla Presidente del Salone del Mobile Maria Porro, il quale si è mostrato entusiasta del ritorno di un appuntamento di così grande risonanza in uno dei settori di punta dell’economia nazionale e del Made in Italy.

E conclude: “La filiera del legno e dell’arredamento è caratterizzata da elevata competitività, alta intensità di innovazione e affermata efficienza organizzativa e costituisce un ambito nel quale la creatività delle piccole e medie imprese italiane raggiunge costantemente una delle sue massime espressioni. Ne sono dimostrazione le tante creazioni che ogni anno riscuotono successo nei mercati globali e contribuiscono a rafforzare l’immagine dello stile italiano nel mondo”.

I mobilifici italiani più prestigiosi e gli espositori esteri, insieme agli organizzatori, si sono impegnati per dare vita ad un’edizione 2022 della Milano Design Week che splenda sotto la luce della sostenibilità e della transizione ecologica, obiettivo a cui punta il futuro dell’industria dell’arredamento.

A sottolinearlo è la Presidente del Salone Maria Porro, che racconta le scelte di investimento delle aziende del mobile mostrate dai prodotti esposti, delle quali si parlerà nei molti talk. E ribadisce l’attenzione alla sostenibilità anche l’Assessora allo Sviluppo Economico Alessia Cappello, promotrice dei 106 eventi selezionati tramite bando dal Comune di Milano.

- Pubblicità -

I PIU' LETTI

Milano, divieto in Area B anche agli Euro5: è polemica

News Milano – Dal 1° ottobre 2022 gli Euro 5 non potranno più accedere all'Area B. I veicoli già coinvolti nelle restrizioni in Area...

Intervento urgente per il tram della Comasina: è da salvare

News Milano – In merito alla scottante vicenda della chiusura del Frecciarancio, è interessante l'iniziativa intrapresa da Arianna Censi e Mauro Anzani, portavoci dell'Unione...

Milano-Bergamo: 0-1 – analisi della vivibilità

News Milano – I chilometri che dividono Milano da Bergamo sono circa 50, eppure le differenze tra le due città, dal punto di vista...

I nuovi poveri di Milano

News Milano – Nella periferia est della città di Milano l’Associazione Pane Quotidiano mette a disposizione pacchi alimentari per i più bisognosi. La situazione...