Home Ambiente Cos'è e come richiedere la certificazione energetica a Milano

Cos’è e come richiedere la certificazione energetica a Milano

La certificazione energetica è un documento frutto di un’accurata procedura che viene svolta dagli esperti del settore e che consente di capire diversi dati su un edificio o singola unità abitativa.
Scopriamo quindi tutte le informazioni necessarie per avere una panoramica generale su questo argomento.

Cosa si intende per Certificazione energetica

Con questo documento si identifica un’analisi che ha uno scopo ben preciso, ovvero permette al proprietario di un edificio di conoscere quali sono le diverse caratteristiche energetiche dell’edificio, quindi consente di capire se vi sono parti del medesimo che possono essere migliorate, per un rendimento migliore sia nel breve che nel lungo termine.

Quando questo documento è necessario

Il certificato energetico è obbligatorio nel momento in cui un edificio viene costruito o comunque è oggetto di una serie di operazioni di ristrutturazione che prevede un cambiamento parziale su una parte importante della struttura edile.
Anche quando si parla della compravendita o affitto dell’edificio è necessario che l’edificio sia accompagnato dalla trascrizione dei dati sul certificato energetico così come questo documento non può essere assente nel frangente in cui questo viene messo in vendita sia tramite agenzia immobiliare, sia qualora si decida di operare autonomamente.

Il certificato e i casi in cui non è richiesto

Ovviamente la certificazione energetica non sempre è obbligatoria e quindi è importante conoscere quali sono i diversi edifici che non necessitano di tale tipologia di analisi.
Il primo caso riguarda i magazzini o comunque gli stabili dove la presenza delle persone non è permanente: se, per esempio, si tratta di un edificio che appunto viene usato per il deposito delle merci.

Anche nel caso in cui si tratti di capannoni industriali dove il riscaldamento è frutto di una produzione industriale, quindi si realizza durante la fase di lavorazione e non è erogato da appositi impianti di climatizzazione, oppure nel caso in cui questi sono assenti, non è necessario richiedere questo certificato.
Occorre quindi analizzare i diversi casi in maniera tale che il risultato finale possa essere positivo e un’eventuale vendita possa essere svolta senza complicanze varie.

La certificazione APE e le diverse classi

Quando si parla della nuova certificazione APE, quella rilasciata da ACE Consulting Certificazione Energetica, è importante sapere che gli edifici possono essere inseriti in una delle dieci classi.
Queste partono dalla lettera G, che indica che l’edificio deve essere sottoposto a una serie di interventi poiché la classe stessa tende a essere tutt’altro che ottimale, fino ad arrivare alla migliore in assoluto, ovvero la A4, la quale è contraddistinta da impianti di riscaldamento di ultima generazione che non producono inquinamento e da strumenti che contengono gli sprechi energetici.

Cosa bisogna analizzare della Certificazione APE

Quando ci si ritrova di fronte a questo documento occorre non soffermarsi solo alla prima pagina, in quanto la classe che caratterizza quell’edificio tende a essere frutto di una serie di analisi complessive, quindi i dettagli devono essere analizzati a partire dalla seconda pagina.
In essa sono riportati tutti i diversi strumenti energetici e una serie di dati che permettono di avere quella panoramica generale sull’edificio stesso.
Pertanto l’analisi del certificato energetico deve essere svolta con attenzione proprio per evitare delle sorprese nel momento dell’acquisto dell’edificio e quando questo viene usato oppure si decide di abitare nel medesimo.

Dopo quanto viene rilasciato il certificato

Il Certificato APE, generalmente, viene rilasciato dopo una giornata dalla lavorazione svolta dai tecnici che effettuano tutti i vari controlli in questione.
Si ha pure l’occasione di richiedere la certificazione online ma, in questo caso, alcune misurazioni devono essere svolte dal proprietario di quel determinato edificio che, inviando i dati richiesti, permetterà agli esperti di svolgere tutti i diversi calcoli per classificare quello stabile.
Pertanto è consigliato richiedere una prestazione agli esperti, che dopo un sopralluogo svolgeranno tutte le analisi e redarranno un documento ufficiale e privo di ogni difetto.

- Pubblicità -

I PIU' LETTI

Milano, divieto in Area B anche agli Euro5: è polemica

News Milano – Dal 1° ottobre 2022 gli Euro 5 non potranno più accedere all'Area B. I veicoli già coinvolti nelle restrizioni in Area...

Intervento urgente per il tram della Comasina: è da salvare

News Milano – In merito alla scottante vicenda della chiusura del Frecciarancio, è interessante l'iniziativa intrapresa da Arianna Censi e Mauro Anzani, portavoci dell'Unione...

Milano-Bergamo: 0-1 – analisi della vivibilità

News Milano – I chilometri che dividono Milano da Bergamo sono circa 50, eppure le differenze tra le due città, dal punto di vista...

I nuovi poveri di Milano

News Milano – Nella periferia est della città di Milano l’Associazione Pane Quotidiano mette a disposizione pacchi alimentari per i più bisognosi. La situazione...