Home Sport Come sarà il nuovo ippodromo di San Siro

Come sarà il nuovo ippodromo di San Siro

Notizie Milano – A Milano, Snaitech ha avviato un ambizioso progetto che stravolgerà completamente il volto del vecchio Ippodromo di San Siro rendendolo un vero e proprio stadio degli sport equestri. Il progetto prevede la costruzione di piste per Cross-Country e tracciati siepi-ostacoli, alle quali saranno aggiunte delle nuove piste per il trotto all-weather, una per il galoppo e un’area dedicata ai concorsi internazionali di equitazione. Anche il sistema d’illuminazione verrà ammodernato e reso adeguato per effettuare delle corse in notturna, inoltre saranno installati dei maxi schermi che permetteranno a tutti gli spettatori di non perdere nemmeno un attimo di ogni singola gara.

Tutto questo trasformerà l’ippodromo di San Siro dall’essere un ippodromo stagionale, utilizzato per lo più in primavera-estate, in un impianto capace di ospitare cinque gare alla settimana, divise tra trotto e galoppo, disputabili sia in diurna che in notturna. Verrà poi completamente ristrutturata anche la tribuna secondaria, costruita nel 1920 e ormai inutilizzata da più di dieci anni, che verrà rinominata Tribuna del Trotto e i cui lavori di restauro si concluderanno nel 2022, dando così un aspetto del tutto nuovo all’ippodromo Snai San Siro.

Per l’amministratore delegato della Snai, questo progetto è finalizzato a rendere l’ippodromo come il centro dell’equitazione a livello nazionale e internazionale, ponendo l’Italia sullo stesso livello di nazioni come Francia e Inghilterra.

Le nuove piste dell’ippodromo

Nel progetto di ammodernamento dell’ippodromo Snai di San Siro è prevista la costruzione di nuove piste che andranno ad integrare quelle già esistenti. Una delle innovazioni principali sarà la costruzione di una pista per il galoppo all-weather, che permetterà lo svolgimento delle corse a prescindere dalle condizioni climatiche, persino con temperature particolarmente rigide. Grazie a questo, la stagione delle corse di cavallo a Milano non si interromperà più a novembre, per poi riprendere a marzo, ma sarà ininterrotta: una novità nella storia dell’equitazione meneghina. La nuova pista sarà lunga 1.800 metri, larga 18 e composta con un’innovativa mescola di sabbia, silicone e resine naturali.

All’interno della pista per il galoppo sarà costruita una nuova pista per il trotto: la pista da corsa sarà lunga 1000 metri e larga 21, ma con una dirittura d’arrivo larga ben 25 metri. Gli spettatori potranno vedere le corse dalla nuova tribuna secondaria, dalla quale si potranno vedere perfettamente tutti i momenti della gara. Inoltre, le nuove tribune saranno in grado di ospitare ben 20.000 spettatori, un numero cinque volte superiore rispetto al vecchio impianto, mentre il nuovo impianto di illuminazione permetterà lo svolgimento delle corse in qualsiasi condizione di luce.
Durante i lavori di ammodernamento dell’impianto, il calendario del trotto proseguirà senza interruzioni all’ippodromo La Maura.

La nuova Tribuna del Trotto è vicina al famoso monumento del “Cavallo di Leonardo” e ospiterà un nuovo ristorante e un bar che si aggiungeranno agli altri servizi già presenti all’interno dell’impianto.

ippodromo-san-siro

La nuova area per l’equitazione a San Siro

Al centro delle piste è prevista la realizzazione di un’area dedicata allo svolgimento dei concorsi di equitazione. L’area, grande quasi come un campo di calcio, sarà circondata da delle tribune in grado di ospitare fino a 10.000 spettatori, con 400 posti dedicati a ospiti vip. Grazie a questo impianto a Milano torneranno a svolgersi i grandi concorsi di equitazione internazionale, come la Milano Jumping Cup, il cui svolgimento è già previsto per il 9-11 luglio 2021. Questo è il primo passo per portare l’ippodromo di San Siro ad ospitare eventi CSI a cinque stelle, il massimo livello di prestigio internazionale

Oltre lo sport

La Snaitech ha trasformato l’ippodromo di San Siro in un luogo dove, oltre alle manifestazioni sportive, verranno realizzati tutta una serie di progetti che hanno portato l’ippodromo ad ospitare, nel corso degli ultimi cinque anni, quasi un milione di spettatori che hanno assistito a concerti, eventi e manifestazioni culturali. Proprio per questo è stata prevista la costruzione di un’area concerti in grado di ospitare fino a 25.000 spettatori al fine di rendere questo impianto come uno dei luoghi di aggregazione principali per la città di Milano. Infine, Snaitech ha siglato un accordo con il dipartimenti di Ingegneria Gestionale e di Architettura e Design del Politecnico di Milano per valorizzare tutti gli spazi di questo impianto che da poco può vantare un secolo di vita.

- Pubblicità -

I PIU' LETTI

La dieta con piatti pronti: una soluzione comoda ed efficace

La dieta migliore in assoluto non esiste, poiché ogni individuo ha esigenze e obiettivi diversi. Tuttavia, esistono alcune diete che possono essere considerate efficaci...

Elite Boxing Club Milano: Le attività e i prezzi

Si tratta di una palestra che ha fondato le proprie radici nel 2014. L'Elite Boxing Club Milano dedica i propri servigi a tutte le...

Ristorante Bosco Milano: Menu, prezzi e orari

A Milano, dove passato e presente si fondono in un'esplosione di genialità e tradizione, sorge un ristorante che prende il nome dalla maestosa opera...

Ristoranti a Milano: Dove si balla e si mangia

Milano è una città ricca di opportunità che continua a sorprendere in modo incessante. Ecco alcuni ristoranti che offrono l'esperienza di cenare seguita da...