Home Cronaca Secret Bar Milano: quali sono i migliori locali

Secret Bar Milano: quali sono i migliori locali

Hai mai sentito parlare dei secret bar? Sono un fenomeno che sta prendendo sempre più piede nelle grandi città di tutto il mondo, e Milano non fa eccezione. Si tratta di locali che si nascondono dietro negozi o bar tradizionali, o addirittura all’interno di loft privati gestiti da famiglie.

La caratteristica principale dei secret bar è l’accesso limitato solo a chi ne conosce l’esistenza tramite passaparola o invito. Spesso non esiste un numero di telefono o un indirizzo noto al pubblico, e ciò che rende ancora più affascinante l’esperienza è proprio la scoperta di un posto nascosto e segreto.

A Milano, ci sono numerosi secret bar che offrono ottimi drink, cocktail speciali e cucina di alta qualità. La clientela è solitamente di fascia socio-culturale medio-alta, alla ricerca di un’esperienza diversa e unica.

Se sei alla ricerca di un’esperienza unica e affascinante, un secret bar potrebbe essere la scelta giusta per te. Con un’atmosfera intima e conviviale, sarai in grado di gustare ottimi piatti e incontrare persone interessanti.

Scopriamo insieme quali sono i Secret Bar a Milano.

MA’ HIDDEN KITCHEN

Hai mai sentito parlare di Ma’ Hidden Kitchen? Si tratta di un’esperienza culinaria unica, organizzata da Lele e Melissa all’interno del loro bellissimo loft nel cuore della città di Milano. Qui, accolgono al massimo 8 persone al tavolo per una cena intima e conviviale, con l’obiettivo di creare un’esperienza sociale nuova e diversa dal solito “andare fuori a cena”.
In queste serate, l’evento sociale è altrettanto importante del buon cibo. Infatti, ci si ritrova seduti a tavola con perfetti sconosciuti, che potrebbero rivelarsi persone simpatiche, divertenti e interessanti. L’esperienza è resa ancora più completa dalla presenza di musica dal vivo o spettacoli teatrali.

Ma’ Hidden Kitchen offre anche corsi di cucina tenuti dallo chef Andrea Sposini per gli appassionati del settore. La location, arredata in stile vintage con oggetti di modernariato, crea un’atmosfera familiare e raccolta, dove gli ospiti si sentiranno a casa di amici.
Le cene sono in programma tre serate a settimana, con proposte di menu diversi per ogni serata. Il costo a persona varia a seconda del menu (solitamente si parte dai €40) e include l’aperitivo, l’antipasto, il primo, il secondo, il dolce, l’acqua, il caffè e l’ammazzacaffè.

I padroni di casa, oltre a preparare e servire la cena, diventano parte attiva della serata, unendosi alle conversazioni della compagnia e dispensando consigli e trucchi del mestiere. L’esperienza offerta da Ma’ Hidden Kitchen è perfetta per coloro che vogliono vivere una serata diversa dal solito, all’insegna della socializzazione e dell’ottimo cibo. La cena diventa un’occasione per conoscere nuove persone, scambiarsi idee e creare nuove relazioni. Non perdere l’opportunità di vivere un’esperienza unica e indimenticabile a Ma’ Hidden Kitchen. Prenota subito la tua cena o il corso di cucina per vivere una serata diversa dal solito, all’insegna della socializzazione e dell’ottimo cibo.

1930

Arrivati all’indirizzo comunicato, una persona si trova un po’ disorientata poiché non riesce a capire quale sia precisamente il posto. Entra in una specie di bar, un negozietto anonimo senza personalità, e chiede informazioni ad un ragazzo. Quest’ultimo la rassicura e le conferma di trovarsi nel posto giusto.

Inizialmente la persona rimane scettica, ma si fida del ragazzo che la accompagna verso la fine del negozio, dove c’è una porta. Le viene chiesto di aprirla e, una volta varcata la soglia, rimane sbalordita: l’atmosfera improvvisamente cambia e viene catapultata indietro nel tempo, negli anni ’30.

La luce soffusa, i mobili eleganti, il barman vestito alla moda dell’epoca, tutto sembra curato nei minimi dettagli per creare un’atmosfera autentica e coinvolgente. La persona rimane incantata dalla bellezza del posto e dalla cura dei dettagli. Sedendosi al bancone, chiede un cocktail al barman. La bevanda arriva con una presentazione unica, in una tazza di porcellana e accompagnata da un bicchiere di acqua ghiacciata. Il sapore è straordinario e il servizio impeccabile. Questa esperienza unica offre la possibilità di vivere un’atmosfera d’altri tempi, dove ogni dettaglio è curato e dove sembra di essere il protagonista di un film d’epoca. L’atmosfera, l’arredamento e il servizio creano una magica e indimenticabile esperienza.

Immergersi in un’atmosfera calda, con luci soffuse gialline e legno dominante, ti riporta indietro nel tempo, negli anni del proibizionismo. Le pareti a righe marrone scuro e bianco, i quadri in bianco e nero, la macchina da cucire antica della Singer, le bottiglie di whiskey in bella vista e il pianoforte in legno completano l’atmosfera anni ’30.
Gli speak-easy erano all’ordine del giorno in quegli anni, esercizi commerciali che vendevano illegalmente bevande alcoliche. Anche i barman, vestiti con il loro gilet, sembrano usciti da un film d’epoca.
Qui il cocktail regna sovrano. La selezione è ampia e curata nei minimi dettagli, presentata in modo originale in un libricino intitolato “The Cocktail Book Novel”. I cocktail sono serviti in modo creativo, con decorazioni ad hoc che li rendono unici e originali.
Ma non è solo la selezione di cocktail a farla da padrone: il cibo proposto è altrettanto delizioso. 1930 propone piatti sfiziosi e creativi, preparati con ingredienti di stagione.

CAMPARI SECRET BAR

La moda degli speak-easy sta conquistando anche i grandi brand, e Campari è uno dei primi a cogliere l’opportunità. Il 9 novembre, l’azienda ha presentato il Campari Secret Bar, una serata ispirata agli anni ’20. Non si tratta di un vero e proprio locale dedicato, ma di una serata speciale organizzata nella Terrazza 12 del Brian&Berry Building, uno dei rooftop di Milano più gettonati.

Tuttavia, per accedere al Campari Secret Bar, è necessario conoscere la parola d’ordine che viene inviata via mail 24 ore prima dell’evento. Durante la serata, gli ospiti hanno potuto godere della musica dal vivo e di una drink list ad hoc, il tutto ispirato agli anni ’20.
I posti per l’evento sono andati sold out in pochissimi giorni, dimostrando la crescente popolarità degli speak-easy. Tuttavia, l’azienda ha organizzato già in passato eventi simili, come l’ultimo Campari Secret Bar lanciato nel dicembre 2016. Quindi, se non hai avuto la possibilità di partecipare all’evento del 9 novembre, ti consigliamo di tenere d’occhio la pagina Facebook di Campari per non perdere il prossimo evento simile.

In ogni caso, se vuoi vivere un’esperienza unica ed esclusiva, non puoi lasciarti sfuggire l’opportunità di partecipare ad un evento Campari Secret Bar. Immergiti nella magia degli anni ’20, sorseggia cocktail deliziosi e socializza con amici e perfetti sconosciuti. L’appuntamento è nel Brian&Berry Building, in via Durini 28.

- Pubblicità -

I PIU' LETTI

Miopia, ipermetropia ed astigmatismo: come guarire definitivamente

Miopia, ipermetropia e astigmatismo sono i tre difetti refrattivi più comuni al mondo: si stima che circa il 30% della popolazione soffra di problemi...

L’eccellenza del parquet a Milano

In cerca di un'azienda specializzata nel parquet milano? Kaossparquet.it rappresenta la soluzione ideale per chiunque sia alla ricerca di eccellenza nel settore. Con materie...

Quando il content marketing lo si fa prima per se stessi: Zero Contenuti lancia l’ebook “Content e Psiche, un viaggio nella mente dei consumatori”

Nel vasto panorama del Content Marketing, c'è un'idea che spicca tra le altre: creare contenuti che vanno al di là della semplice promozione di...

Serie A, Inter-Atalanta: la squadra di Inzaghi ospita quella di Gasperini

La Dea fa visita ai nerazzurri a San Siro la sera di mercoledì 28 febbraio, gara valida per il recupero della 21^ giornata di...