Home Sport Tutto pronto per il nuovo stadio Inter-Milan

Tutto pronto per il nuovo stadio Inter-Milan


Milano news – Per il nuovo stadio di calcio a Milano, in zona San Siro, sarà avviato il cantiere per il concept che lo studio Populous ha presentato per Inter e Milan con l’evocativo nome di “La Cattedrale”.

È un progetto per un distretto dedicato al tempo libero e allo sport, all’interno di un grandissimo parco pubblico, con una superficie di 50.000 mq. Nella nuova realizzazione a essere dominante è l’impronta ecologica del verde per filtrare l’aria dai particolati.

Nel mese di novembre il comune di Milano ha emanato una delibera di pubblico interesse per la completa revisione della zona dello Stadio Meazza. Per le volumetrie accessorie è prevista una riduzione drastica per rientrare nei limiti previsti dal Piano di Governo del Territorio e sarà creata in San Siro un’area fruibile da 50.000 mq, con un concept design basato sull’abbattimento di Co2.

Verde e un nuovo luogo per lo sport a Milano

Gli spazi riqualificati ospiteranno diverse attività sportive e ludiche, molte delle quali convenzionate con il comune oppure completamente gratuite per il pubblico tutto l’anno. Il progetto creerà una zona pedonale con il 40% di verde, circa 110.000 mq. È prevista la rimozione dei parcheggi di superficie, attualmente il 27% dello spazio disponibile, che nella nuova realizzazione saranno sotterranei.

La delibera del comune ha dato occasione ai club interessati di accelerare le operazioni e di consentire allo studio Populous e alla sua costola milanese di passare alla progettazione definitiva, che sarà presentata nel 2022.

La scelta si è orientata verso un colosso del design per lo sport, attivo da più di 38 anni e che vanta 3.200 progetti architettonici, come lo stadio di Wembley e quelli dei giochi olimpici di Sidney del 2000. Questo senza contare eccellenze come le manifestazioni a Londra 2012, l’Hotspur Stadium del Tottenham e l’Emirates Stadium o ancora, altri esempi, il Groupama Stadium di Lione, lo Yankee Stadium di New York e l’Estadio da Luz di Lisbona.

A rendere ancor più interessante la scelta dei progettisti ci sono i risultati ottenuti con la Climate Pledge Arena di Seattle. Lo stadio è destinato, con la chiusura dei cantieri 2021, a essere certificato a zero emissioni dall’International Living Fusion Institute, prima struttura di questa portata al mondo a ottenere il risultato.

nuovo-stadio-milano

Integrazione ambientale e apertura verso la città

Il progetto della nuova cattedrale dello sport, affidato al distaccamento milanese di Populous, vuole riflettere lo stile degli edifici storici, con citazioni della Galleria Vittorio Emanuele e del Duomo. Il design rende la sua architettura unica e caratterizzante in vista del restyling di tutto il capoluogo.

Risparmio idrico e tecnologia di materiali con certificazione LEED permetteranno impatto zero ed ecosostenibilità, con un’importante attenzione nei confronti dell’abbattimento delle emissioni acustiche. In questo modo sarà meno impattante sul già congestionato ambiente cittadino, senza privare il pubblico dell’esperienza appassionante e calorosa dello stadio.

Silvia Prandelli, principale di Populous Italia, ha parlato di un intervento pronto a rivoluzionare completamente l’approccio all’ecosostenibilità nelle grandi strutture sportive. Dovrà diventare un riferimento impossibile da ignorare per qualsiasi grande progetto a venire e per investitori internazionali. Secondo Christopher Lee, Managing Director – EMEA per lo studio, il progetto è orientato a rispondere ai bisogni di importanti Club come Milan e FC Internazionale Milano.

Sarà uno spazio pronto ad unire interessi e generazioni differenti, inclusivo e aperto alle famiglie e agli appassionati con i suoi molteplici servizi. Per Declan Sharkey, Senior Principal e General Manager di Populous Italia, è un progetto trainante come standard per lo sport in Europa, destinato a scrivere la storia di due grandi Club sportivi di caratura mondiale.

Alessandro Antonello, Amministratore Delegato Corporate di FC Internazionale Milano, ha parlato di un’area verde per lo sport all’aperto e non solo, fruibile tutto l’anno. La struttura diventerà il cuore pulsante per molte attività oltre al calcio, con la possibilità di organizzare diversi eventi sportivi e di intrattenimento a impatto più basso rispetto al passato.

Attrattività dei servizi proposti, sostenibilità e un design iconico per Milano lo renderanno inconfondibile e competitivo anche a livello internazionale, secondo Paolo Scaroni, presidente di AC Milan. A questo si affianca un’alta riconfigurabilità per accogliere eventi che esulano dal campo calcistico e che hanno un bisogno crescente di spazi.

- Pubblicità -

I PIU' LETTI

Miopia, ipermetropia ed astigmatismo: come guarire definitivamente

Miopia, ipermetropia e astigmatismo sono i tre difetti refrattivi più comuni al mondo: si stima che circa il 30% della popolazione soffra di problemi...

L’eccellenza del parquet a Milano

In cerca di un'azienda specializzata nel parquet milano? Kaossparquet.it rappresenta la soluzione ideale per chiunque sia alla ricerca di eccellenza nel settore. Con materie...

Quando il content marketing lo si fa prima per se stessi: Zero Contenuti lancia l’ebook “Content e Psiche, un viaggio nella mente dei consumatori”

Nel vasto panorama del Content Marketing, c'è un'idea che spicca tra le altre: creare contenuti che vanno al di là della semplice promozione di...

Serie A, Inter-Atalanta: la squadra di Inzaghi ospita quella di Gasperini

La Dea fa visita ai nerazzurri a San Siro la sera di mercoledì 28 febbraio, gara valida per il recupero della 21^ giornata di...