Home Cronaca Massimo Ranieri: età, figlia, canzoni e vita privata

Massimo Ranieri: età, figlia, canzoni e vita privata

Massimo Ranieri è un artista italiano nato a Napoli nel 1951 con il vero nome di Giovanni Calone. Oltre alla carriera musicale, che lo ha visto protagonista della musica italiana dagli anni ’60 ad oggi, ha anche recitato in numerosi film e serie televisive. Conosciuto per la sua voce potente e la sua grande interpretazione scenica, ha saputo conquistare il cuore di molte generazioni di appassionati di musica e spettacolo. Oggi, a più di 70 anni, continua ad essere un artista attivo e amato dal pubblico, testimoniando la sua grande passione per la musica e l’arte in generale.

età Massimo Ranieri: quanti anni ha massimo Ranieri?

Massimo Ranieri è un famoso cantante e attore italiano nato a Napoli il 3 maggio 1951, il che lo rende attualmente 71enne. Ha avuto diverse relazioni importanti nella sua vita, tra cui quella con Franca Sebastiani dalla quale è nata la figlia Cristiana Calone, riconosciuta molti anni dopo. Ranieri ha avuto anche una relazione con Barbara Nascimbene e con Leyla Martinucci, una cantante lirica tarantina nata nel 1986, con la quale è stato insieme dal 2002 al 2010. Nonostante la differenza di età di 35 anni, per la coppia questo non è mai stato un problema, nonostante sia stato oggetto di speculazioni da parte dei media di gossip.

Biografia di Massimo Ranieri

E un artista poliedrico che si è distinto nel mondo dello spettacolo come attore di teatro, cantante di musica leggera e showman in generale. Oltre a questo, occasionalmente ha anche lavorato nel cinema e nel doppiaggio. La sua versatilità lo ha portato a conquistare un vasto pubblico che lo apprezza per le sue performance dal vivo e per le sue capacità nel mondo dello spettacolo. La sua carriera artistica si è svolta nel corso di molti anni e ha regalato al pubblico molte indimenticabili esibizioni.

Massimo Ranieri, quinto di otto figli, è cresciuto in una famiglia numerosa nel rione Pallonetto a Santa Lucia. A causa delle difficoltà economiche dei suoi genitori, sin da ragazzo ha dovuto guadagnarsi da vivere. La vita di Massimo cambia negli anni Sessanta, quando viene notato dal discografico Gianni Aterrano mentre cantava in un bar. Insieme a Sergio Bruno, inizia un tour americano che gli regala le prime esperienze importanti insieme ai primi guadagni. Questo evento segna l’inizio della sua carriera nel mondo della musica e dell’intrattenimento, che lo porterà a diventare un attore di teatro, un cantante di successo e un popolare showman. Nonostante le difficoltà iniziali, Massimo ha dimostrato di avere un grande talento e una forte determinazione che gli hanno permesso di raggiungere il successo.

La sua carriera inizia nel 1966, quando viene messo sotto contratto dalla CGD e inizia a partecipare alle manifestazioni musicali televisive. La sua partecipazione al Festival di Sanremo arriva nel 1969, quando presenta la canzone “Quando l’amore diventa insieme poesia” a Orietta Berti e partecipa anche al Cantagiro con la famosa canzone dal titolo Rose rosse. Da quel momento, la carriera di Ranieri decolla e diventa uno degli artisti italiani più famosi e amati di tutti i tempi.

Con più di quattro milioni di dischi venduti in tutto il mondo, Massimo Ranieri è stato un punto di riferimento per la musica italiana per decenni. Nel 2022, dopo 25 anni dall’ultima partecipazione, torna sul palco del Festival di Sanremo con il brano Lettera di là dal mare, scritto e arrangiato da Fabio Ilacqua. La sua esibizione gli vale l’ottavo posto nella classifica finale, ma il premio più importante arriva dalla critica, che gli assegna il Premio della Critica “Mia Martini”. Nonostante gli anni passati, la voce di Massimo Ranieri resta ancora oggi uno dei simboli della musica italiana, e il suo talento è ammirato in tutto il mondo.

Figlia massimo Ranieri: Cristiana Calone

Cristiana Calone nata nel 1971 è stata a lungo un’ombra, dimenticata dall’Italia e dal padre famoso che l’aveva abbandonata. Crescere senza una figura paterna è stato difficile, ma Cristiana ha sempre cercato di andare avanti, trovando conforto nella musica come il padre. Oggi, a distanza di anni, la Calone è finalmente riuscita a farsi notare, grazie alla sua voce cristallina e alle canzoni emozionanti che ha scritto. Nonostante il passato difficile, Cristiana ha dimostrato di avere talento e determinazione, e ha conquistato il pubblico italiano con la sua musica.
Solo nel 1982, la cantante italiana Antonella Ruggiero ha scoperto di avere una sorellastra, frutto di una relazione del padre avuta quando lei era ancora bambina. Per anni, la sorellastra ha vissuto nell’ombra, senza essere riconosciuta ufficialmente dal padre e senza avere alcun contatto con Antonella. Solo molti anni dopo, quando entrambe le donne erano diventate adulte, hanno finalmente avuto la possibilità di incontrarsi.

Antonella ha raccontato l’emozione del primo incontro: “È stato incredibile, sembrava di essere in un sogno. Sapevo di avere una sorellastra, ma non sapevo nulla di lei, non avevo mai visto una sua foto. Quando ci siamo incontrate, ci siamo abbracciate e abbiamo pianto insieme. Era come se ci conoscessimo da sempre”.

La sorellastra, di nome Maria, ha invece rivelato di non aver mai provato rancore o astio verso il padre o Antonella: “Ho sempre saputo di avere una famiglia che mi amava, anche se non ci siamo mai conosciuti. Quando ho incontrato Antonella, ho capito che lei è stata parte di quella famiglia, e ho sentito subito un legame speciale con lei. Non è facile crescere sapendo di avere un padre che non ti riconosce, ma non si può vivere di rancore o di astio”.

Massimo Ranieri è uno dei cantautori più amati in Italia e la sua carriera è stata caratterizzata da successi indimenticabili. Oltre alle celebri “Perdere l’amore” e “Se bruciasse la città”, il cantante napoletano ha scritto e interpretato tante altre canzoni indimenticabili che hanno fatto emozionare intere generazioni di italiani. Tra le sue hit più famose, si possono citare “Vent’anni”, “Rose rosse”, “Ti parlerò d’amore”, “O surdato ‘nnammurato” e “L’ultimo valzer”. Grazie al suo talento e alla sua grande passione per la musica, Massimo Ranieri ha lasciato un segno indelebile nella storia della canzone italiana.

Massimo Ranieri canzoni

Tra le sue canzoni più famose ci sono “Perdere l’amore”, un brano struggente che parla di un amore perso e mai dimenticato, e “Se bruciasse la città”, un inno alla libertà e alla ribellione contro l’oppressione. “Rose rosse” è un’altra canzone iconica del suo repertorio, che racconta di un amore non corrisposto. “Vent’anni” è una dolce ballata che celebra la giovinezza e la spensieratezza dell’adolescenza. “O surdato ‘nnamurato” è una canzone napoletana che parla dell’amore per la propria terra e per la propria patria. “Erba di casa mia” è invece una canzone nostalgica che evoca i ricordi dell’infanzia e dei luoghi d’origine. “La voce del silenzio” è un brano intenso che parla di un amore impossibile. “Io che amo solo te” è una romantica canzone d’amore, mentre “Mia ragione” è un brano che parla di un’amicizia speciale. Infine, “Reginetta” è un’allegria canzone popolare che celebra la bellezza delle donne italiane.

- Pubblicità -

I PIU' LETTI

Miopia, ipermetropia ed astigmatismo: come guarire definitivamente

Miopia, ipermetropia e astigmatismo sono i tre difetti refrattivi più comuni al mondo: si stima che circa il 30% della popolazione soffra di problemi...

L’eccellenza del parquet a Milano

In cerca di un'azienda specializzata nel parquet milano? Kaossparquet.it rappresenta la soluzione ideale per chiunque sia alla ricerca di eccellenza nel settore. Con materie...

Quando il content marketing lo si fa prima per se stessi: Zero Contenuti lancia l’ebook “Content e Psiche, un viaggio nella mente dei consumatori”

Nel vasto panorama del Content Marketing, c'è un'idea che spicca tra le altre: creare contenuti che vanno al di là della semplice promozione di...

Serie A, Inter-Atalanta: la squadra di Inzaghi ospita quella di Gasperini

La Dea fa visita ai nerazzurri a San Siro la sera di mercoledì 28 febbraio, gara valida per il recupero della 21^ giornata di...