Home Società FerrovieNord e Regione: un defibrillatore in ogni stazione ferroviaria lombarda

FerrovieNord e Regione: un defibrillatore in ogni stazione ferroviaria lombarda

News MilanoFerrovieNord ha installato il primo defibrillatore nella stazione Milano Cadorna. Il progetto sulle ferrovie a norma di legge prevede che vengano installati alcuni defibrillatori in ogni stazione ferroviaria del territorio lombardo, ma anche in alcune del territorio piemontese.

Si è iniziato, dunque, con la stazione ferroviaria Milano Cadorna, alla presenza dell’assessore alle Infrastrutture, trasporti e mobilità sostenibile Claudia Maria Terzi. Non poteva mancare la presenza del presidente di FerrovieNord Fulvio Caradonna.
L’intenzione è quella di coprire in pochi mesi tutte le 115 stazioni che sono gestite dalle FerrovieNord.

Come funzionano i defibrillatori

Ogni defibrillatore è posto nell’atrio della stazione ferroviaria. È facilmente riconoscibile tramite la segnalazione internazionale e un cartello antipanico ne spiega in modo semplice il funzionamento.
Questi dispositivi salvavita sono posti all’interno di una teca allarmata che non solo ha lo scopo di proteggerlo da vandalismo, sporcizia e polvere, ma contiene anche un pratico kit di primo soccorso.

Grazie al collegamento da remoto, il personale sanitario delle regioni Piemonte e Lombardia potrà controllare costantemente il funzionamento dei defibrillatori, garantendo che questi superino tutti i test che vengono svolti giornalmente, ma anche monitorando la carica delle batterie e il momento in cui viene utilizzato.

Grazie a questo sistema, sarà possibile per l’utente conoscere tramite dei comodi avvisi, quando il defibrillatore non funziona o se presenta delle anomalie. Sarà così garantita la massima protezione per tutti, bambini compresi, dal momento che i defibrillatori sono idonei anche all’utilizzo pediatrico.

I defibrillatori sono registrati presso le centrali operative del sistema di emergenza sanitaria della regione Lombardia e della regione Piemonte, ognuno per le stazioni di propria competenza territoriale. In particolare, la regione Piemonte sarà responsabile del controllo per le stazioni ferroviarie di Ponte Ticino, Galliate e Novara Nord.

defibrillatore-stazioni-milano

Le dichiarazioni di Claudia Maria Terzi e Fulvio Caradonna

Il presidente di FerrovieNord ha dichiarato: “La presenza di un defibrillatore in stazione è un elemento di grande importanza per tutelare la salute delle persone. Partiamo da Milano Cadorna per realizzare una campagna che prevede la copertura di tutta la nostra rete con dispositivi connessi e monitorati da remoto, in modo da garantirne costantemente la piena efficienza: un elemento che può risultare decisivo in caso di necessità di intervento“.

L’assessore Claudia Maria Terzi, durante l’inaugurazione, ha espresso il suo orgoglio ai microfoni dei giornalisti: “Oggi inauguriamo un servizio che va a beneficio non solo dei viaggiatori ma anche di chi frequenta l’ambiente ferroviario e che testimonia la grande attenzione da parte di FerrovieNord nei confronti dell’utenza“.

Questo è sicuramente un passo importante nell’adeguamento della legge dell’agosto 2021, che prevedeva l’installazione di questi dispositivi in ogni stazione ferroviaria italiana. Come ha ricordato l’assessore Terzi, la loro presenza può garantire un intervento più tempestivo e salvare la vita alle persone.

Le prossime installazioni

FerrovieNord ha un programma molto serrato ed è prevista l’installazione di un defibrillatore entro agosto 2022 nelle stazioni di: Milano Bovisa, Saronno, Como Borghi, Como Lago, Asso, Varese Nord, Laveno Mombello, Busto Arsizio, Novara e Iseo. Entro la fine dell’anno, verranno coperte tutte le stazioni gestite dalla compagnia.

FerrovieNOrd gestisce le linee che partono da Milano e sono dirette verso Malpensa, Lago di Como, Novara e Varese – Lavero Mombello. Oltre a quelle di Milano – Asso, Saronno – Seregno e Brescia – Iseo – Edolo.

- Pubblicità -

I PIU' LETTI

Milano, divieto in Area B anche agli Euro5: è polemica

News Milano – Dal 1° ottobre 2022 gli Euro 5 non potranno più accedere all'Area B. I veicoli già coinvolti nelle restrizioni in Area...

Intervento urgente per il tram della Comasina: è da salvare

News Milano – In merito alla scottante vicenda della chiusura del Frecciarancio, è interessante l'iniziativa intrapresa da Arianna Censi e Mauro Anzani, portavoci dell'Unione...

Milano-Bergamo: 0-1 – analisi della vivibilità

News Milano – I chilometri che dividono Milano da Bergamo sono circa 50, eppure le differenze tra le due città, dal punto di vista...

I nuovi poveri di Milano

News Milano – Nella periferia est della città di Milano l’Associazione Pane Quotidiano mette a disposizione pacchi alimentari per i più bisognosi. La situazione...